IL RICORDO DI ANTONIO VALIANTE Stampa
Oggi l’assemblea della Lagev

Il ricordo di Valiante della borsa di studio
In occasione dell’assemblea della Lagev, "Libera associazione genitori ed emofilici del Veneto", con sede a Castelfranco, verrà consegnata una borsa....
Sabato 16 Maggio 2009, Castelfranco Veneto


In occasione dell’assemblea della Lagev, "Libera associazione genitori ed emofilici del Veneto", con sede a Castelfranco, verrà consegnata una borsa di studio in memoria dell'ex presidente Antonio Valiante, scomparso prematuramente nel gennaio del 2007.
È finalizzata a studi e ricerche sull’emofilia.

Oggi, sabato 16 maggio, nell’ambito dell’annuale assemblea in programma dalle 9.30 presso la sala congressi dell’Hotel Fior di Castelfranco, la famiglia Valiante consegnerà la borsa di studio alla dottoressa Rosa Santacroce che si occupa di genetica medica per il dipartimento di Scienze biomediche dell’Università di Foggia. Molti altri ricercatori da ogni parte d'Italia hanno partecipato al concorso che è sembrato il miglior modo per onorare la memoria di Antonio Valiante, presidente della Lagev per otto anni, un uomo che ha profuso molto impegno per sostenere la comunità degli emofilici, non solo veneti, e le loro famiglie.

L’incontro odierno sarà anche l’occasione per fare il punto sulla malattia e sulle nuove frontiere per la cura assieme a vari ricercatori italiani e a Giuseppe Tagariello, primario del Centro malattie del sangue dell’ospedale di Castelfranco, uno di centri più all’avanguardia in Italia, fondato nel 1973 dal prof. Agostino Traldi.In programma anche gli aggiornamenti sulle varie cause legali, in primis la transazione con il ministero della Sanità e il processo “Poggiolini” di Napoli. Sull’argomento relazionerà il presidente del “Comitato 210”, Luigi Ambroso.

Nel corso dell’assemblea i soci della Lagev parleranno, oltre che dei vari problemi da risolvere per il Centro malattie del sangue, anche dei progetti futuri: da quello relativo alla riabilitazione alla realizzazione del nuovo sito internet Lagev; dall’avvio dell’indagine sulle portatrici, al programma di check up periodico per gli emofilici.

da il gazzettino di Treviso